domenica 7 maggio 2017

Friedrich Wilhelm Nietzsche

Chi non ha paura delle mie tenebre, troverà anche pendii di rose sotto i miei cipressi.
Friedrich Wilhelm Nietzsche


La cosa migliore è lasciare che tutto accada come deve essere.
Così va bene.
Non si tratta di rassegnazione.
Lungi da questo.
E’ un’altra cosa.
Ha a che vedere con la distanza che ci separa da tutto e da tutti.
Un giorno sapremo.
Alvaro Mutis - “La Neve dell’Ammiraglio”


Ci sono due modi di sentire la solitudine: sentirsi soli al mondo o avvertire la solitudine del mondo.
Emil Cioran

Gli uomini di più ampio intelletto sanno che non c'è netta distinzione tra il reale e l'irreale, che le cose appaiono come sembrano solo in virtù dei delicati strumenti fisici e mentali attraverso cui le percepiamo.
Howard Phillips Lovecraft


Si sopravvive di ciò che si riceve,
ma si vive di ciò che si dona.
Carl Gustav Jung


Sorridi, anche se il tuo cuore sta soffrendo.
Sorridi, anche se si sta spezzando.
Quando ci saranno nuvole nel cielo,
ci passerai sopra,
se sorridi attraverso la tua paura e il dolore.
Sorridi e forse domani,
vedrai il sole tornare a splendere per te.
Illumina il tuo viso con la gioia,
nascondi ogni traccia di tristezza.
Se anche una lacrima può essere così vicina,
è quello il tempo in cui devi continuare a provare.
Sorridi, a che serve piangere ?
Scoprirai che la vita vale ancora la pena di essere vissuta.
se solo sorridi.
E' proprio quello il momento in cui devi continuare a provare.
Sorridi ! A che serve piangere ?
Scoprirai che la vita ha ancora valore,
se solo tu sorridi.
Charlie Chaplin - Smile

Dylan Thomas

Non essendo che uomini, camminavamo tra gli alberi spauriti,
pronunciando sillabe sommesse per timore di svegliare le cornacchie,
per timore di entrare senza rumore in un mondo di ali e di stridi.
Se fossimo bambini potremmo arrampicarci,
catturare nel sonno le cornacchie,
senza spezzare un rametto,
e, dopo l’agile ascesa,
cacciare la testa al disopra dei rami per ammirare stupiti le immancabili stelle.
Dalla confusione,
come al solito,
e dallo stupore che l’uomo conosce,
dal caos verrebbe la beatitudine.
Questa, dunque, è leggiadria, dicevamo,
bambini che osservano con stupore le stelle,
è lo scopo e la conclusione.
Non essendo che uomini, camminavamo tra gli alberi.
Dylan Thomas
Ph. Long Bach Nguyen, Hidden in fog.